QUARZI: UNA GRANDE FAMIGLIA

Cristina Chiomenti - Quarzi

Oggi parliamo dei quarzi, un vasto gruppo che comprende molte gemme conosciute come l’Ametista di cui abbiamo già parlato, il Quarzo Rosa o il Citrino, ma anche il Calcedonio e non solo.

I quarzi sono divisi, in base alla struttura cristallina, in macrocristallini e microcristallini.

QUARZI MACROCRISTALLINI

Hanno cristalli con forme geometriche definite e possono essere delle seguenti varietà: Quarzo Ialino o Cristallo di Rocca (incolore), Quarzo Milky (bianco), Ametista (viola), Quarzo Citrino (giallo, arancio), Ametrino (viola e giallo insieme), Quarzo Rosa (rosa), Quarzo Fumè (bruno), Prasiolite o Ametista Verde (verde – molto raro, di solito è trattato).

Ci sono varietà con inclusioni macroscopiche, che le caratterizzano, come il Quarzo Rutilato o Capelvenere (Quarzo Ialino con aghi di Rutilo giallo-oro, come i capelli di Venere) o il Quarzo Tormalinato (Quarzo Ialino con aghi di Tormalina nera).

QUARZI MICROCRISTALLINI

Sono aggregati di cristalli piccolissimi, senza una forma geometrica definita.

Tra i quarzi microcristallini troviamo il CALCEDONIO, che ha diverse varietà come l’Agata, di colore a bande bianco, grigio, giallo, bruno o altri colori per tintura.

L’Agata può avere inclusioni macroscopiche verdi o nere: Agata Muschiata e Dendritica.

Altre varietà di Calcedonio sono la Corniola, di colore omogeneo rosso mattone o più scuro, il Calcedonio Blue Lace, a bande grigio-azzurre, il Crisoprasio verde mela e l’Onice nero.

Ci sono poi i QUARZI GRANULARI, come il Diaspro (a chiazze di tantissimi colori, di solito giallo, rosso, verde, nero) o l’Eliotropio (verde scuro con inclusioni rosse o di diaspro) e i QUARZI PSEUDOMORFI, come l’Occhio di Tigre (giallo-bruno) ma anche l’Occhio di Gatto (giallo-verde), di Falco (rosso-blu) o di Bue (rosso-bruno).

Infine la QUARZITE, che in realtà non è né macro né microcristallina poiché si tratta di una roccia di cristali di quarzo.

Può essere Quarzite comune (bianco-grigia), Quarzo Avventurina (verde) o Quarzo Avventurina Arancio.

Come vedete le varietà di quarzo sono tantissime e molte sono usate come gemme.

CARATTERISTICHE CHIMICHE E FISICHE:

Composizione chimica: ossido di silicio

Classe cristallochimica: ossidi, gruppo dei quarzi.

Gruppo cristallino (quarzi macrocristallini): dimetrico, sistema trigonale.

Abito cristallino prevalente (quarzi macrocristallini): prismatico pseudo-esagonale con bipiramidi

Durezza: 7 della scala di Mohs

Peso specifico: 2,65 g/cm3

Colore: diversi a seconda delle varietà.

Lustro: da vitreo a cereo

Trasparenza: da trasparente a opaco

Piezoelettricità: comprimendo il cristallo si carica elettricamente

PROVENIENZE

I quarzi sono tra i minerali più diffusi sulla crosta terrestre ma in qualità gemma sono più rari.

Si estraggono in molti paesi, soprattutto in Brasile e Madagascar, ma il quarzo Ialino e Fumè si trovano anche sulle Alpi.

“PROPRIETA’ SOTTILI” – ELEMENTO E CHAKRA

A seconda delle varietà, i quarzi sono associati a diversi elementi e chakra e si ritiene abbiano diversi effetti, sia sulla psiche che sul corpo.

Ve ne parlerò negli articoli dedicati alle singole gemme, come ho già fatto per l’Ametista.

Nel prossimo articolo torneremo a parlare dei metalli preziosi ed in particolare dell’oro, scoprendone i diversi colori.

Tutti infatti conosciamo l’oro giallo, bianco e rosa o rosso, ma vi parlerò anche dell’oro verde e blu.

Se volete essere informati in anteprima sugli articoli pubblicati, sui nuovi gioielli disponibili, gli eventi e tutte le novità, ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER.